Distelleria Averna

Dal 1868 l’Amaro Averna, di generazione in generazione, continua a rappresentare la vera arte siciliana trasmettendo gli aromi e i sapori di una terra meravigliosa. L'inimitabile ricetta fu donata, in segno di gratitudine, dal monaco Fra Girolamo a Salvatore Averna. Inizialmente quest'ultimo, produceva l'amaro esclusivamente per offrirlo ai propri ospiti durante i ricevimenti e gli incontri nella sua dimora estiva.

Fu all'inizio del '900 che la ricetta passò al figlio di Salvatore, Francesco; fu per merito suo che l'eccezionale elisir iniziò a viaggiare al di fuori dell'isola, nelle fiere italiane ed estere.

In seguito ad una visita del Re Umberto I, visto il grande successo riscontrato, egli assegnò a Francesco Averna una medaglia d'oro con il simbolo di Casa Savoia. Successivamente, Vittorio Emanuele III concesse nel 1912 ad Averna il diritto di apporre sulla propria etichetta l'iscrizione "Brevetto della Real Casa".

Dopo il periodo difficile per le grandi guerre, l'espansione dell'Amaro Averna riparte fino ad approdare sul mercato americano. Nel 1958 il marchio Averna diviene una società per azioni, la Fratelli Averna S.p.a; dal 2014 viene acquisita dal Gruppo Campari, consolidando la sua posizione e il portfolio mondiale.