Distilleria Poli

Sull'altopiano di Asiago, nel tardo medioevo, ha inizio la storia della famiglia Poli di Schiavon, che è anche la storia di tante famiglie venete che verso la fine dell’Ottocento, con la speranza di avviare un'attività produttiva e commerciale,  scesero in pianura.

Nel corso dei secoli i Poli si sono trasferiti tre volte, sino ad arrivare a Schiavon, dove tutt’oggi risiedono; hanno svolto svariati mestieri, sono infatti stati pastori, cappellai, osti ed infine distillatori. Hanno dunque cambiato il tipo di merci prodotte e la loro commercializzazione: passando dal formaggio ai cappelli di paglia, per arrivare al vino, e infine alla Grappa.

Negli tempo hanno percorso tanta strada e cambiato più volte rotte e obiettivi, ma tuttavia, non hanno mai cambiato i propri valori. Le loro radici hanno come capisaldi l'onore per il casato, il rispetto per i propri clienti e per le cose che si producono, il senso di dovere e responsabilità; principi che ancora oggi guidano il Marchio Poli.